Meteo, sarà un mese di maggio come aprile: l’instabilità è la nostra condanna

Scopriamo come sarà il mese di maggio e per quanto tempo rimarrà ancora instabile.

Mai come negli ultimi tempi il meteo è apparso così incerto e volto all’instabilità. Dopo un mese di aprile in cui pioggia e maltempo hanno avuto quasi sempre la meglio, anche il mese di maggio sembra iniziare più o meno allo stesso modo.

Meteo, sarà un mese di maggio come aprile
Come sarà il clima a maggio (Informagiovanirieti.it)

L’anticiclone che avrebbe dovuto portare giornate più calde già da fine aprile si è infatti mostrato più debole del previsto lasciando il passo al ritorno di piogge e di temperature nuovamente più rigide. Il tutto in un clima di incertezza e di instabilità che potrebbe durare ancora per un po’.

Come sarà il mese di maggio: le previsioni meteo

Partendo dal presupposto che a causa delle tante variazioni degli ultimi tempi, le previsioni tendono a cambiare da un giorno all’altro, possiamo dire che il mese di maggio, almeno per i primi giorni, sarà molto simile a quello di aprile. Il tempo sarà infatti piuttosto ballerino portando a giornate apparentemente più miti e, subito dopo, a nuove perturbazioni. Una situazione che si verificherà un po’ in tutta Italia, ma con qualche eccezione al sud in cui le temperature saranno un po’ più alte e con variazioni climatiche meno repentine.

Meteo di maggio: ecco come sarà
Le previsioni per la prima parte del mese di maggio (Informagiovanirieti.it)

L’estate, sembra essere ancora ben lontana e almeno fino al 10 maggio le cose non accenneranno a cambiare. Chi sta progettando un week end fuori dovrà quindi fare i conti con la possibilità di imbattersi in giorni di pioggia e di freddo. Ciò significa partire sempre muniti di tutto ciò che serve per contrastare anche giornate dal clima altamente incerto.

La buona notizia è che già a partire dal 10 maggio le cose dovrebbero iniziare a cambiare portando il clima a farsi sempre più mite e a dare maggior spazio al sole. Si tratta però di previsioni molto incerte e che portano con loro un certo grado di variabilità. Anche le giornate più tranquille potrebbero infatti celare la comparsa di brevi piogge e di perturbazioni improvvise.

Così come temperature non esattamente in linea con quelle che si registrano solitamente in questo periodo. Affinché le cose cambino davvero bisognerà quindi attendere almeno la seconda metà di maggio. Periodo in cui il clima si mostrerà sempre più propenso all’aria di primavera e questo sia al sud che al nord, senza eccezioni. E ovviamente, salvo nuove variazioni nell’aria che, come sempre, saranno visibili solo più avanti nel tempo.

Impostazioni privacy