Giornata internazionale del volontario, idee per aiutare gli altri

Celebra la Giornata Internazionale del Volontario aiutando gli altri, tutte le idee e le iniziative per partecipare e fare la differenza nel volontariato

Oggi, 5 dicembre, si celebra la Giornata internazionale del volontario in tutto il mondo. Questo giorno è dedicato a coloro che offrono il proprio tempo e le proprie energie al servizio degli altri, senza chiedere nulla in cambio. Essere volontari è un modo per fare la differenza nella vita delle persone bisognose, ma anche per arricchire se stessi con nuove conoscenze, esperienze e relazioni positive. In questo articolo, forniremo alcune idee per diventare un volontario attivo e contribuire al bene comune.

Giornata internazionale del volontario, una ricorrenza da non perdere

In occasione dell’anniversario della Giornata Internazionale del Volontariato (IVD), si celebra il potenziale dell’azione comunitaria: immagina se ognuno di noi facesse la sua parte. Se tutti offrissero un po’ del loro tempo come volontari, avremmo un mondo migliore. Immagina otto miliardi di volontari che sprigionano un’immensa energia positiva.

Questo potrebbe dare origine a un futuro di sviluppo sostenibile caratterizzato da risorse alimentari ed educative per tutti, ambienti puliti, una salute ottimale, società pacifiche e inclusive e molto altro. Il ruolo del volontariato come risorsa inesauribile nella risoluzione delle questioni sociali, economiche e ambientali è fondamentale.

Di fronte alle crescenti sfide globali, i volontari sono spesso i primi a intervenire. Sono i volontari che fanno la differenza durante le crisi e le calamità, affrontando spesso situazioni molto complesse e ardue.

Tante mani unite verso il cielo
Foto | anyaberkut @Canva – .informagiovanirieti.it

 

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito che ogni 5 dicembre si celebra la Giornata Internazionale del Volontariato. Questa giornata rappresenta un’occasione speciale per volontari e organizzazioni di valorizzare i propri contributi, diffondere i propri principi e promuovere le proprie attività all’interno delle rispettive comunità, delle Organizzazioni Non Governative (ONG), delle agenzie delle Nazioni Unite, delle entità governative e del settore privato.

Come diventare volontari: passo dopo passo

Per partecipare come volontario e fornire supporto alle organizzazioni che gestiscono gli interventi, devi essere registrato in uno dei gruppi di volontari di protezione civile che sono elencati sia negli elenchi territoriali che nell’elenco centrale. Puoi consultare gli elenchi territoriali presso la regione o la provincia autonoma dove prevedi di svolgere maggiormente il tuo servizio di protezione civile.

Se qualcuno è interessato a divenire un volontario nel settore della protezione civile, ci sono numerosi fattori da considerare nel momento in cui ci si iscrive presso un’entità di volontariato. Questi includono:

  • l’area geografica (se sia nazionale, regionale, comunale, etc);
  • la natura dell’incidente (ad esempio Tipo A, Tipo B, o Tipo C, in conformità con l’Articolo 7 del Decreto Legislativo n. 1 del 2018);
  • la possibile specializzazione dell’ente (subacquei, cani da ricerca, antincendio boschivo);
  • il grado di coinvolgimento con le iniziative istituzionali;
  • il tempo che si può dedicare;
  • la vicinanza all’abitazione dell’ente.

Secondo i regolamenti di diverse associazioni, ci potrebbero essere ulteriori requisiti o limiti, come un esame medico per specifici compiti o l’essere maggiorenni per potersi iscrivere.

Offrire servizio volontario rappresenta un metodo efficiente per apportare cambiamenti positivi nella società. Costituisce anche un mezzo favorevole per creare nuovi rapporti di amicizia e interagire con nuovi individui.

È essenziale selezionare un’organizzazione che sia in linea con i tuoi interessi personali.

Ad esempio, potresti considerare l’opzione di offrirti come volontario nella biblioteca locale se ami la lettura. Allo stesso modo, potresti ringiovanire la tua città lavorando come maschera nei teatri locali, costruendo abitazioni, volontariato in ospedale, attività di volontariato negli rifugi per animali, o distribuendo cibo nelle mense per i meno fortunati.

Alcuni volontari, se hanno un’adeguata esperienza, si possono unire a grandi organizzazioni umanitarie e viaggiano in zone di crisi del mondo. Tuttavia, prima di intraprendere tali viaggi, è importante iniziare da piccole attività locali per acquisire esperienza. Inoltre, puoi continuare a condurre la tua vita quotidiana mentre contribuisci ad aiutare la società.

Hai due possibilità nel decidere il tipo di organizzazione a cui unirti:

  • potresti scegliere un tipo di volontariato che potrebbe aiutarti a sviluppare nuove competenze e ad acquisire nuove esperienze,
  • potresti scegliere un tipo di volontariato che ti permette di utilizzare le tue attuali competenze per aiutare gli altri.

Infine, la tua scelta dipenderà anche dal tuo grado di socialità.

Se sei una persona estroversa, potrebbe essere più gratificante scegliere un’attività di volontariato che prevede l’interazione diretta con le persone, come ad esempio fare raccolta fondi porta a porta.

Le organizzazioni di volontariato hanno bisogno di un’ampia varietà di competenze, quindi indipendentemente dalla tua, c’è un posto per te.

Fare volontariato può essere un modo ideale per scoprire i tuoi interessi e le tue passioni attraverso l’esplorazione di una varietà di attività.

Nel caso in cui tu sia già impegnato nel lavoro o nella vita quotidiana, non c’è necessità di dedicare la maggior parte del tuo tempo al volontariato. Potresti semplicemente riservare un po’ del tuo tempo libero che passi sui social media o davanti alla TV per fare questa attività.

Se ti appassiona, potrebbe essere possibile intensificarne l’impegno in futuro. Le organizzazioni di volontariato solitamente organizzano delle sessioni formative per orientare i nuovi volontari. Potresti utilizzare queste opportunità per discutere con altre persone che non sanno ancora quale direzione prendere e condividere le tue esperienze con loro.

È fondamentale capire cosa aspettarsi da un’organizzazione di volontariato e quale sarà il tuo ruolo

L’importante è fare domande e essere rispettoso. All’inizio, potresti non ottenere subito il ruolo per cui ti sei candidato. Il ruolo desiderato potrebbe essere già preso o temporaneamente non necessario. Inizialmente, potresti svolgere altre funzioni, ma rimarrai comunque un valido supporto per l’organizzazione di volontariato alla quale ti sei unito.

Non tutti i ruoli delle organizzazioni di volontariato possono essere piacevoli

Potresti incontrare colleghi volontari con una personalità difficile o momenti di tensione. Potrebbero esserci momenti in cui ti senti inutile. Questo fa tutto parte del processo. È necessario adattarsi a ogni situazione, essere una persona flessibile, onesta e socializzare molto.

Possono verificarsi situazioni in cui devi sporcarti le mani o affrontare sfide difficili fisicamente e mentalmente. Tuttavia, non devi lasciarti scoraggiare. Se la tua motivazione persiste anche di fronte a compiti noiosi o gravosi, pianifica e gestisci al meglio la situazione.

Potresti trovare conforto nella musica, fare pause, suddividere il lavoro in obiettivi più gestibili. Ricorda che altri hanno già attraversato ciò che stai affrontando: chiedi consigli. Non temere di chiedere l’opinione di qualcuno più esperto di te, lo scambio di idee è sempre istruttivo, a prescindere dal tipo di lavoro o dalla qualità della risposta ottenuta.

Impostazioni privacy